Nuovo Governo prezzi esagerati malgrado urgenza provvedere…

Da sempre la Francia e la Germania cvi imbrogliano su tutto, ora pure Spasgna e Portogallo fanno il loro “price Cap” noi invece conigli al servizio di chi imbroglia ma non esiste,via da UE.

Ragazzini balordi alla Meloni marciano sulle piazze per dfirimere problemi che ignorano per la loro ignoranza generale. Gas e luce elettrica indispnsabili, il gas va estratto sul nostro mare subito, I sistemi futuribili saranno fatti nei prossimi secoli se possibile. Per certo Ora è impossibile detto che il solare e l’eolico sono energie buone ma debolissime, il solare di oggi dall’ombra o buio non produce energia che invece esiste in forma di luce giorno e notte, il buio non determina nulla, altrimenti la vita impossibile sulla terra. Quindi carbone, energie elettriche e gas impossibile privarcene detto che la Co2 non fa danni si trova sotto i mari e nelle rocce dal principio. Piuttosto la fiducia in questo Governo troppo debole e causa Meloni troppo debole,con Salvini a ragione già sulle piazze…

Rapporti internazionali e politiche europee di contenimento della spesa energetica / 2022

In capo alla decisione della UE di seguire contro l’interessi di ben 15 Stati richiedenti un price cap non solo contro la Russia (inaccettabile) ma generale per la media del gas estratto dei costi e dei fornitori, assecondando la Germania che ha detto pensa per sé se questa è l’Europa, possiamo uscirne visto chwe la stessa lavora con i soldi che l’Italia pure versa ogni anno ma che se li risparmiamo, o possiamo affrontare qualsiasi sfida,quindi o la UE diventa tale attraverso una Federazione Europea formata da tante realtà diverse ma ovvero usciamone come ha fatto l’Inghilterra. Causa l’Europa a trazione tedescofila (crucca) noi ora rischiamo una guerra se vero che la Russia mira ad allargarla a Polonia Romania ecc…speriamo non le sia possibile, ma i danni fatti a stream 1 e 2 (non in uso) lasciano presagire poco di buono a meno che non sia stata architettura di terzi o di occidentali… . E’ ora di dire basta a armare l’Ucraina che non è mai risultata far parte del blocco dell’Europa occidentale, quindi trattino per la pace e la facciano finita. A l’Italia manca il 40% di gas di provenienza Russa a basso prezzo, bene l’Ucraina si sta servendo estraendo gas che è anche nostro nell’Adriatica, ora cancellando m5s e le sue scelte nefaste, facciamo l’interesse dell’Italia e estraiamolo, non basta rivenderlo come fa l’Italia a meno che non lo estrai, ma se lo rivendi l’incasso venga reinvestito per migliorare l’utilizzo delle energie produttive a prezzo contenuto, emulando la Germania che pensa a sè stessa, ma noi cosa e chi siamo???…

Carmino Deotti

CARMINO DEOTTI \ La nostra “rilettura” post elezioni …

Elezioni Nazionali generali 2022::

Finalmente dopo circa 12 anni di presenza e continua ininterrotta governabilità del centro sinistra senza mai essere stato eletto. Che dire se con il governo Draghi schiavetto della sinistra centro e estrema, che con Speranza non ha fatto che quasi 200.000 vittime Covit molte delle quali fossero esistiti gli ospedali (chiusi causa Covit bontà loro…) potrebbero e/o potevano essere ancora con noi. Ora questo papocchio del CSX avrà deciso che la gente possa ora morire di Covit o influenza prodotta in quanto lasciata al freddo sempre per colpa della sinistra che dal 9% circa ci ha portasti in poco tempo al 46% circa di gas importato dalla Russia che ha ora,dichiarato guerra da circa 6 mesi all’Ucraina e usa il gas con continui “RICATTI” all’Europa, tutto prevedibile da tempo, ma gli amici degli amici di Putin (rubli dal 2013 da chwe risulta e Salvini cosa c’entra?,mai emerso nulla a suo carico…)da 3 anni il Trib di ilano indaga pare inutilmente…), Letta in particolare attore dei confronti amicali con Putin. All’epoca chiaramente Salvini non disdegnava un approccio di governo con la Russia,dove venivano curate export-import e commerci vari interessata pure la nostra industria che m5s con PD stavano massacrando con i loro no interni al lavoro ecc…, no gallerie,no estrazioni gas,no nucleare sicuro,no al carbone che in Cina va alla grande. Invece, ora noi con la maggioranza degli elettori del cdx, sosteniamo tutti SI, incluso il nucleare che va rifatto anche se ci vorrà tempo,ora che i cittadini dicano no o si poco importa urgono i rigassificatori con basi in mare in attesa di costruirli magari su terra ferma se possibile. Prima l’interesse generale che va tutelato nel comune interesse ed esigenza di risparmio senza dipendere da terzi.

A differenza Draghi dipendente dalla sinistra guerrafondaia, chiediamo al nuovo Govetrno, possibilmente (che Bruxellesd ne convenga o no…) prima venga risèpettato l’interesse Nazionale a scapito delle “manipolazioni” estremiste della UE, di trattare unebndosi al Pres. Turco Erdogan capace di parlare con entrambi i contendenti ricercando la pace, se poi Putin darà corso al suo “a mali estremi estremi rimedi” si ricordi che la Russia potrebbe essere essa stessa distrutta,a chi conviene?. A nessuno pensiamo,prima salviamo il mondo ormai economicamente non piùm unito nella globalizzazione ma diviso in due parti.

Quanto alle Elezioni sono state vinte dalla Meloni che non condividiamo,comunque,fregare voti a un alleato non può essere un vanto, visto che la Lega Salvini si è fermata all’11,5% (la Verità), con un ulteriore calo dei votanti del 9,00% circa per un totale 2022 del 64,10%. Va recuperata questa massa astensionistica,che non fa che danno al paese, grazie a una buona sana politica in questi 5 anni se Meloni e alleati saranno in gradi di reggere. Dimostri di essere una nuova Tatcher per capirci, detto che l’Inghilterra con la Truss a pensato di intervenire da subito su gas e energie, oltre che ora a fermato gli aumenti di tasse e Iva. Noi dovremmo ridurre le tasse drasticamente per far ripartire le nostre imprese, allargando poi con questo la massa di introiti dello Stasto alla base,paghi meno ma produci di più implementando il giro d’affari e gli introiti. Sul gas e la luce urgono interventi strutturali, oltre che uno stop agli aumenti nazionale con un prezzo imposto dallo Stato. In attesa di questo lo Stato implementi almeno 30 miliardi per ottenere un effetto immediato attingendo e sequestrando gli extra òprofitti che le Società implementano a dismisura in maniera esagerata danneggiando lo Stato in toto.

Dispiace per la Lega di Salvini ,ma può ricrescere attingendo voti dall’astensione in particolare, guai non fosse entrato nel governo Draghi dove ha controllato in buona parte,la volontà tassaiola della sinistra e delle leggi su famiglia ecc che avrebbero danneggiato l’Italia,regolarizzazione delle droghe ecc,tutte norme famigerate fossero state attuate. Tra gli errori di Salvini accettare in Lega ( a nostro avviso ) no vax e no gren pass ecc…,una massa contra-legem,che poi ora lo ha abbandonato e sono corsi a sinistra o a manca con m5s,questo lo avevamo previsto per tempo e pure scritto su questi stessi mezzi comunicativi.. Più attenzione e impegno visto che difficilmente la Lega potrà cambiare il segretario al suo convegno che dovrà tenere, pensiamo tra non molto. Ritorni il Salvini che fu,senza pensare di arruolare estremisti sia al nord che al sud. A livello nazionale si curi l’unione del partito.

Diremo inoltre che la Meloni pensi a migliorare se non a cancellare il reddito di cittradinanza che spreca soldi essendo diretto a tutti ma non tanto a chi versa in situazioni di disaggio. Va creato lavoro e chi chiamato al lavoro dopo 2m 0 3 chiamate se non accetta gli tolgano il reddito di C., chi può deve lavorare,produrre , pagare le tasse abbattendo l’evasione fiscale. Gli stipendi vanno pagati per il lavoro giusto ed equo e gli stessi debbono garantire capacità di spesa e di vita alle persone,cose che oggi non è , come per le pensioni ferme da oltre un decennio…

Ma i costi in continuo fermento ingiustificato spesso, ma scusante vuole imputare la causa a gas e Energia,la scusante va eliminata. Du8e anni fa il gas acquistato dalla Russia a 2 euro megavat/ora (ora gli Usa ce lo danno a 80 ma che affare) lo pagavamo a contratto a 28,si ammetta il doppio oggi ma non di più. Via trattando le sanzioni alla Russia posto che Bruxelles fa quello che vuole vedi sul carbone… . Italia sveglia. La Germania ritarda la consegna dei carri armati all’Ucraina malgrado Bruxelles servo degli Usa,ma sotto sotto fa affari con la Russia,come i personaggi vicini ai Dalema di turno. Ilò tutto emerge dalla stampa e da quotidiani attendibili. Salvini noi il nostro dovere lo abbiamo fatto,ora sta a voi…

Tentativo di perdere Salvini da parte dei 3 Rem Magi (rompiballe) della Lombardia (Fontana ???…cosa vuole) – Zaia del (Veneto)n e Fedriga Governatore ? del F.V.G., ma più che del Friuli diremo Sindaco di Trieste. Maroni ormai logoro e fuori corsa attacca Salvini “serve un altro segretario,sarebbe una pessima cosa,la Lega Salvini esiste finchè Salvini ènm Segretario,solo che nel gioco di squadra,non deve commettere gli errori fatti en già,secondo noi,ricordati più sopra. Sbagliata la scelta della corona di San Antonio NO VAX e no Gren Pass,secondo loro xcon Salvini,ma oggi scopriamo che erano in filtrati del PD o m5s, tralasciamo altri errori,ma riconosciamo il coraggio di Salvini a entrare nel Governo Draghi,è valso per “controllare da dentro” le malefatte tassaiole, sulla famiglia,pro droga, utero in affitto, eutanasia contro il Diritto alla vita, della SINISTRA. Grazie a Salvini si è mantenuta una certa rotta, che Draghi ha contribuito a tradire e minare. Il npopolo non si è fatto prendere in giro,anche se Salvini meritava moltom più del raccolto,impedito dai faccendieri e Governatori di cui sopra,BOSSI IN PRIMIS. uNA COSA è CERTA I gOVERNATORI SUL cOVIT HANNO SBAGLIATO TUTTO, DI PIù IN f.v.g. DOPO LA PESSIMA GESTIONE sERRACCHIANI LO SFASCIO DELLA sANITà VIENE EMENDATO DA fEDRIGA CON TROPPI SPRECHI DI SOLDI MAL RIPARTITI.

Per fortuna Salvini dopo le riunioni ad alto livello in Lega è (per ora) ben saldo in vetta,quanto alle elezioni nelle Regioni per il F.V.G. l’Amministrazione Fedriga riteniamo dannosa va cambiata o avanzibno gli aUTONOMISTI PREFERIBILMENTE CONSERVATORI. Oppure votteremo tutti Meloni,bravissima ma per la quale sono scettico a meno non si riveli una Thatscher o una Truss, o più scadente una Merkel.

Alla sinistra rimane ancora la Piazza e il circondario ZTL di Milano con la partenza di Beppe Sala, più nulla.

Il primo provvedimento in assoiluto contro il Caro bollette, la pace tra Ucraina (non migliore) della Russia a ben vedere unendoci alla Turchia per la pace, stop quanto prima fornitura di armi che possono essere messe sul mercato proprio dagli Ucraini come già ventilato in mera ipotesi, Evitiamo guerre con gas,biologiche o nucleari che oggi non sono le peggiori ma vanno evitate, per il mondo e la sua salute. Modestamente facciamo notarer che gas,petrolio,carbone sono ancora essenziali e necessari,altre forme di energia menio inquinante ma pur sempre tale e con molto meno rendimento,servono soldoni anche alle famiglie mentre gli stipendi sono fermi con le pensioni al medioevo. La “Bella” Costituzione del 48 a guida Calamandrei ovvero partigiana (rossa per bande…) va modificata senza sentire la sinistra, a maggioranza, serve una Costituzione migliorata e modernizzata emulando gli States oppure la Francia, presidenzialista O SEMI PRESIDENZIALISTA. nON è VERO MA UN VIZIO SOSTENERE CHE L’iTALIA NON PUò AVERE UN SISTEMA PRESIDENZIALE,MA BRUTISSIME LEGGI SINISTRE ELETTORALI FORSE SI?.- NO A BANDIERINE ARCOBALENO,MIGRANTI SE NON SOLO PROFUGHI, O BANDIERE ROSSE,BELLA CIAO NEL WC. BASTA 730M 0 740,FLAT TAX E RIFORME…

PIU’ LAVORO E PIU’ ENTRATE MODIFICANDO E IMPLEMENTANDO LA POSSIBILITA’ DI MERCATO CON CIò GLI STESSI. iN lOMBARDIA FACCIANO PURE I LORO AFFARI, MA LA SIGNORA mORATTI FORSE SAREBBE MEGLIO… . aTTENTI AL DANNOSO g5 E AI SUOI DANNI METEO-AMBIENTALII. aLTRO CHE IGNORARE I no VAX SU FACEBIOOK ERA PIENO DI CORONE E ROSARI IN SERIE A NOME lAGA sALVINI,NATURALMENTE BUONA PARTE FALSI LEGHISTI,SI è SCOPERTO.

Non rimane che augurare buon lavoro al Governo della triade eletta a guida F.d.i. augurandoci che vadano d’accordo e pure la Meloni impari la regola: lavate i panni sporchi in casa,BUTTANDO L’Acqua sporca senza spargerla sul territorio,danneggiandolo…

Carmino Deotti

La futura veste del Ospedale di Gemona del Friuli

Il progetto per la ricostituzione e risistemazione ad hoc, dapprima presentato dalla stessa Regione, poi bloccato con la “scusa” o a “causa”, come in predicato – del Covit, ora dopo le ennesime continue proteste dei Comitati, ma non solo, lo Scrivente da troppo tempo (almeno 40 anni circa…) impegnato con il suo “Comitato Spontaneo per la tutela dell’Handicap e dei Diritti del Cittadino” ora ritornato in auge,si spera in maniera definitiva che possa venire tradotto in fatti. I 10 o i 20 milioni di euro complessivamente destinati alla Sanità Friulana che accresceranno Generation o no il debito pubblico nazionale e Regionale a spese di cittadini tutti, si spera possa trovare attuazione nel più breve tempo possibile,ma si da il caso che il giorno successivo alle dichiarazioni dell’Assessore Riccardo Riccardi accompagnato da Barbara Zilli, la notizia della chiusura della farmacia interna all’Ospedale che serve da base alle farmacie esterne che rimarrà aperta un so,lo giorno la settimana (lunedi a ore), sa molto forse troppo da presa per i fondelli, cosa che non ci auguriamo evitando strasici di rivolta sociale che,del caso,non siamo disposti a coprire. Sarà vero oppure no che la causa di tutto questo possa essere imputabile alla necessità feriale del personale che da troppi anni sconvolge la sanità. Lo Stato e alla ricollocazione del personale nelle Regioni pensi alle assunzioni del necessario personale. I fatti di Trento, ma non solo possono insegnare?

Detto ciò, rinnoviamo la richiesta necessitando un pronto soccorso-emergenza per quanto basta collegato a plessi chirurgici come programmato in altra parte, per le necessarie emergenze,tutto legato come da progetto fino ad ora vociferato con la neuro-fisio-cardiologia specialistica riabilitativa, con annessi altre realtà preventibvate.

medicina, ambulatori con plessi chirurgici …come preventivato e presentato nelle apposite sedi. Il problema è che la ricostruzione ospedaliera è una necessità per il territorio che deve vedersi non solo verbalmente presentato ma materialmente realizzato il progetto nel più breve tempo possibile,senza raggiri ipotizzabili o prese per i fondelli in un Comune che puntra solo a silenziare i problemi tramite questa Amministrazione comunale alquanto strana. Abbiamo la fortuna e il piacere di affermare circa questo assunto che,diffidiamo su tutto. Quanto al Comune ora si schiera la stessa pro loco che lamenta le stesse difficoltà circa la sua impossibilità di operare,ma il Comune è in ferie?… Non mettiamo in dubbio la buona volontà della Regione FVG nel realizzare il tutto ma dopo decenni che se ne parla è ora di vedere la creatura a beneficio del territorio tutto. Senza pensare solo al carrierismo di lobby e caste o a interessi che nulla hanno a che vedere con la cittadinanza che soffre di queste cose. Bene condividere Tolmezzo e non solo ma non è possibile che qualcuno voglia tuttto senza lasciare nulla ai territorim in sofferenza. I nosocomi siano specializzati e messi tutti in rete in modo da evitare continui disagi come ora accade giornalmente alla popolazione con viaggi e spese ulteriori a proprio carico per chi deve esperire un esame ambulatoriale. Non è situazione accettabile ne possibile. A Udine grossa realtà multispecialistica si riservino le cose e i casi più gravi.

Nuovo penoso Letta del PD

Rientrato dalla Francia dove insegnava a rate in una scuoletta francese che MACCARON HA AVUTO LA GRAZIA DI DONARGLI un posticino per grazia di Dio,, FATTO IL CONGRESSO IERI DEL pd E,ELETTO SEGRETARIO,AL POSTO DEL POVERO ZINGARETTI DIMISSIONARIO, LETTA SI PRESENTA VESTITO A FESTA CON UNA PRIORITA’ : VINCERE LE ELEZIONI DEL 2023, FON DENDOSI CON M5S, CON UN PRINCIPIO E UN IDEALE : si ius soli…SFIDANDO TUTTI GLI ITALIANI CHE PROPRIO HANNO BEN ALTRO A CUI PENSARE E AL FATTO CHE DIRE BASTA ALLE IMMIGRAZIONI PARE UN SANO PRINCIPIO,L’UNICO. ne vedremo delle belle da qui alle elezioni ora sta al cdx crescere a dismisura…

 

Finalmente il Centro Specializzato per il recupero funzionale approda al “ospedale” di Gemona grazie alla collaborazione con l’Ospedale “Gervasutta” di Udine

Finalmente si inizia appena appena ora, a intravedere una certa presa visione e atto di quanto riportato dal @messveneto del 18/06/2019 che pubblichiamo in estratto, avente riferimento in capo alla Sanità regionale. Giusta revisione nefasta riforma Seracchiani. Partirà con la creazione a Gemona di una specialistica Cardio/Neuro/Fisio riabilitativa con a latere oltre al centro recupero funzionale anche una attività chirurgica, possibilmente integrata, ultimamente nota anche come “Proposta del Dott. Venturini”, partita però a cavallo degli anni 90 e che ha visto grazie al nostro interessamento col Comitato Spontaneo Tutela Diritti Civili nell’anno 1994 il trasferimento dei servizi in distaccamento da Ospedale Gervasutta relativi al Centro Bimbi, che ha trovato un primo accoglimento presso il Centro Baldissera. Da qui i diversi tentativi di togliere i servizi, e le lunghe battaglie per farli rimanere dove stavano. A latere è stato anche l’ex Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, che ci ha convocati per ben tre volte e sentiti tramite l’allora Prefetto De Feo.
Questo servizio anche secondo dati regionali verrà allacciato e unito ai servizi dell’Ospedale Gervasutta, assumendo un peso specifico di tutto rilievo in un Friuli che non ha mai avuto una sì articolata specialistica. Grande ampliamento delle prerogative del Presidio Ospedaliero di Gemona a favore del suo bacino d’utenza. Ora manca solo adeguato Dipartimento di Emergenza presso il P.O. Gemona, a soddisfazione dei bisogni territoriali e dei servizi primari di prossimità, che poi nella peggiore delle ipotesi possono conoscere anche la delocalizzazione presso altri plessi.

Se questo verrà fatto, la popolazione di Gemona si compiace nei confronti delle parti partecipanti, detto che quello che conta non sono le promesse sterili ma le realtà di fatto, tangibili …

Sanità: la Seracchiani ha fatto danni ? Anche Riccardi ha lasciato il suo segno negativo.

Problematiche della Sanità in F.V.G. Regione danneggiata dalla sinistra con Serracchiani ma che si continua a danneggiarla oggi con il forzista Riccardo RICCARDI che non immaginavamo l’incompetenza che oggi possiamo osservare. Continuano i tempi masso-lobisti e delle Caste !!!.. . Una osservazione di questo tipo pare azzeccare il tutto. Uno studio dell’Istituto Sant’Anna di Pisa specializzato in materia ha potuto trarre le seguenti conclusioni. I “Bersagli” dell’Istituto di Management precitato hanno preso di mira la Regione: in ritardo in materia vaccinale oltre alla appropriatezza diagnostica. Gli stessi bersagli del Sant’anna esplicitano che la Regione un tempo eccellenza in materia oggi ha rallentato,perdendosi nel tempo e nello spazio. Mancati troppi obiettivi su diversi indicatori, tanto da essere possibile un esame comparato sui possibili miglioramenti o del caso peggioramenti in essere. La sanità è stata suddivisa per aree di influenza e valutazione in quella verde l’Azienda che parrebbe impegnata, dove ci stà più efficienza e efficacia, ma Udine e Trieste ha un eccesso di ricoveri e di spesa, unendo poi l’eccesso di spesa per i costi farmacologici lasciati troppo liberi e pesanti già a livello Nazionale, oltre aghli eccessi tecnologici pur oggi dovuti ma in merito a costi,la sanità pubblica deve rendere servizi non fare bussinness. Più ricoveri chirurgici rispetto a quelli medici (invertito l’uso???….). Nel 2018 rispetto al 2017 deve ancora risolvere il problema del costo sanitario, del governo della domanda oltre alo problema vaccinale che deve crescere ancora… . Negli indicatori in rosso le criticità più marcate. Va rivista l’appropriatezza dei ricoveri e non solo. Inoltre l’attuale sistema sanitario troppo esoso pecca in efficienza nel senso che viene considerata OK l’efficienza e l’efficacia nella Aas 5 e Alto Friuli dove in reatà gli ospedali sono stati massacrati e il massacro continua. V3edi l’Ospedale antisismico più sicuro in Friuli ridotto senza pronto soccorso e emergenza di qualsiasi livello mettendo a rischio la sicurezza sulla maggio parte della popolazione del territorio in esame. Troppi ambulatori mentre i servi zero virgola,così non va. Mentre nella Bassa Friulana troppi ospedali peraltro da ridurre e quindi in lotta tra loro detto che Palmanova merita più di Latisana in quanto più centralizzata rispetto all’area vasta problema identico Al Gemonese Valcanale – Canale del Ferro.

Riccardi perde solo tempo anche in merito all’Asiud e al Sores o che si voglia,bando Ai termini urge sostanza,dovevano bloccare la cd riforma ( che tale???….) Serracchiani, ma tutto procede come prima. Sindaci eletti a loro richiesta e Assessore alla Sanità FVG stanno prendendo in giro Comitati e Cittadini che debbono sveglòiarsi oppure dimostrino il contrario attivandosi fattivamente. Nel raffronto Nazionale gli Enti non brillano, ed è una vergogna trattandosi di Regione di confine.